Realizzato grazie al contributo derivato dal bando “Iniziative creative” promosso dal Servizio 1 – Dipartimento XII “Innovazione e Impresa” della ex Provincia di Roma.

Il progetto è nato della continua ricerca della cooperativa di avventurarsi in nuovi percorsi ed è stato realizzato grazie alla preziosa collaborazione dei creativi del gruppo SubVersion Toys, giovani artisti che vivono e operano nella Provincia di Roma.

Il progetto ha concretizzato attività ed eventi che ruotano attorno al mondo dei toys, con una forte contaminazione tra le diverse culture artistiche, instaurando collaborazioni e interventi interdisciplinari ed intergenerazionali tra ambiti diversi della creatività, allo scopo di promuovere e sostenere la cultura d’impresa nel nostro territorio. Le discipline messe in campo sono state: grafica, programmazione web, fotografia, video, musica, relazioni pubbliche, stampa, formazione tecnica e teorica.

Si è partiti dalla produzione in serie di Squiddy, il toy in vinile ideato da Bol23 e Giulia Rotelli. Realizzato di color bianco, in versione diy (do it yourself), è stato customizzato come una tela nel corso dei laboratori rivolti ai ragazzi e alle ragazze delle scuole, dei centri giovanili e soprattutto dagli artisti di fama nazionale e internazionale a cui sono stati recapitati.

Chi n’è venuto in possesso ha potuto modificare il toy nella sua forma, dipingerlo, personalizzarlo e renderlo dunque una sua opera.

Sono stati attivati laboratori aperti al pubblico presso la sede de Le mille e una notte in Via dei Marsi nel quartiere di San Lorenzo e presso l’Associazione culturale Defrag a via delle Isole Curzolane nel quartiere Tufello, e per gli studenti presso la Scuola Winckelmann di Piazza Winckelmann nel quartiere di Piazza Bologna…abbiamo dunque accolto circa 100 neo creatori toys!

I laboratori sono stati una valida occasione di formazione per giovani creativi.

Il toy è stato recapitato anche ad artisti del calibro di Daniele Brolli, Massimo Giacon Wany, V. Blabber Magistro, Fabio Loop, Gojo, Omino71, Mr.Klevra, Thoms, Kiv, JBRock, Diamond, Diavù, Hoek, Jinevra, Marco Rea, Marta Corea, M.C.Milano, Gianzo, Zelda Bomba, Hitnes, Tinka, che lo hanno modificato a piacimento seguendo i propri stimoli e ed esprimendo i propri stili artistici e tecnici.

Per dar rilevanza a tutte le attività e iniziative del progetto sono stati coinvolti giovani professionisti e aziende dinamiche che hanno fornito le loro competenze con linguaggi creativi originali, ed è stato realizzato un piano di comunicazione che ha previsto la creazione di un sito internet, interventi sul web, la stampa di volantini e locandine, un ufficio stampa per la promozione.

La realizzazione del sito internet http://www.amtdesign.it/sito_toys/index.html è stata affidata ad AMT design che ne ha curato la grafica e anche il quotidiano aggiornamento. Il sito ha ospitato anche un contest, una competizione per la custumizzazione del toy Squiddy attraverso un layout in 2d dello stesso, scaricabile in Pdf dal sito. Sono stati infine premiati 2 partecipanti, uno per la sezione under 18 da Roma e uno per la sezione over 18 da Potenza.

Professionisti come Tea Guarascio, Antonio Veneziano e Francesco Di Fazio, hanno realizzato dei servizi video e foto dei momenti più importanti delle attività svolte e dei toys stilizzati durante i laboratori e quelli stilizzati dagli artisti e designer. Questo materiale è stato messo in rete sul sito di Toys in Town, su Facebook e in diverse altre pagine web.

Un momento importantissimo del progetto è stato quello conclusivo, un grande evento (dibattito, premiazione del contest, mostra, custum live con 5 artisti) all’interno del Circolo degli artisti di Roma, rinomata location della capitale, individuata tra alcuni dei locali più attivi, recettiva soprattutto nell’ospitare iniziative che ruotano attorno al mondo della creatività. Al contempo un vernissage (offerto ai soggetti chiave del progetto) ha dato avvio alla serata musicale, in cui si sono alternati in consolle Cobol Pongide, Buskerdroid vs Microman e il dj e producer Valerio_M,  mentre ai video Pask, Vivel e SecretLab.

Il coinvolgimento di giovani professionisti e aziende dinamiche (Cooperativa il Parco, consorzio Itaca, Associazione Defrag, AMT design, Tea Guarascio, Squid Ink, Pasquale Vescio, Tora Marie Krogh, SubVersion, Bol23, Kongal, Jinevra, Mone86, Antonio Veneziano) nelle iniziative, nell’organizzazione, nella gestione, nella promozione, è stata occasione per questi di mettere in campo le rispettive competenze in un continuo confronto, in collaborazioni interdisciplinari ed è stata sicuramente una grande opportunità per la gran visibilità posta in essere.

Tutte le iniziative che sono state realizzate, soprattutto se pensiamo ai laboratori, si pongono come strumenti e mezzi utili al processo di crescita e addirittura d’emancipazione del singolo individuo all’interno del territorio, dando la possibilità a ciascuno di sperimentarsi in attività in cui poter esprimere le proprie potenzialità.